5 consigli pratici per promuovere la tua app

Ci sono oltre un milione e mezzo 1 di app diverse in ognuno degli store principali, Apple Store e Google Play. Questo significa che le possibilità che qualcun altro nel mondo abbia avuto la tua stessa idea sono concrete (senza nulla togliere alla tua creatività, guardo solo i numeri!)

come-promuovere-la-tua-app

Non voglio entrare nel merito dell’applicazione in senso stretto, immagino che sia stata pensata e sviluppata tenendo ben a mente le necessità di utilizzo delle persone.
Occupiamoci invece di capire meglio come pianificare la fase di promozione dell’app. In base a cosa decido come pubblicizzare la mia app?

1. Innanzitutto, stabilisci un valido obiettivo e definisci un budget
Chiediti cosa vuoi ottenere dalla pubblicità per l’app. Sei in fase di lancio? Vuoi fare branding sulla tua app? Oppure è già disponibile da qualche tempo, ma le installazioni sono un po’ ferme e quindi vuoi agevolare il download della tua app? Oppure ancora vuoi fidelizzare i tuoi utenti al riutilizzo della tua app?
Sia che tu la stia pubblicando adesso sugli store o che sia online già da tempo, prima di iniziare ad investire DEVI aver ben chiaro il tuo obiettivo e DEVI decidere in modo preciso quale budget destinare.

Stabilire con precisione cosa vuoi ottenere dall’attività di pubblicità e di promozione dell’app è l’unico modo possibile per individuare i KPI su cui andrai a valutare il successo delle tue operazioni e conseguentemente capire se ti sei mosso nel modo giusto o meno.

2. Crea tutti i supporti fondamentali alla promozione: sito dell’app, account social dell’app, landing page per pubblicità
Il sito dell’app è la tua casa. E’ uno spazio creato da te, che segue lo stile dell’app, di cui è una naturale continuazione. Ti serve per completare la comunicazione, ti serve per accogliere i potenziali utilizzatori della tua app, ti serve per posizionarti sul motore di ricerca.
Usa e sfrutta i social network per accrescere la notorietà della tua app, per comunicare e conversare con i tuoi utenti, per offrirgli eventuale assistenza in caso di necessità. Ogni social network ha le sue peculiarità, chiaramente, quindi valuta bene-bene-benissimo quali sono le tue esigenze (vd. pt.1) e qual è il mezzo che meglio si adatta al loro raggiungimento, e non tralasciare di chiederti anche: gli utilizzatori della tua app, su quale social network bazzicano?

3. Incentiva recensioni e feedback
Fai in modo che siano gli utenti a parlare di te. Attivati con ufficio stampa digitale e digital pr in modo da trovare i giusti canali da cui i tuoi utenti attingono le informazioni di loro interesse e cerca lo spazio per fare in modo che siano loro a parlare di te e della tua app.
Ricorda ai tuoi utenti di recensire l’app e di lasciarti i feedback importantissimi per il continuo miglioramento.

4. Fai pubblicità
Con Google Adwords puoi fare campagne click-to-download oppure mirate al coinvolgimento degli utenti con la tua app. Il team di Montainview, per altro, ha in previsione modifiche sostanziali in merito alla possibilità di pubblicizzare le app attraverso Adwords, quest’estate, come dichiarato, vedremo le novità. Attraverso Adwords puoi scegliere su quale rete pubblicare i tuoi annunci: rete di ricerca, rete display, Youtube.
Se invece vuoi puntare ad un’audience di persone con interessi affini a quelli della tua app, puoi puntare sulla pubblicità su Facebook o su Twitter.

5. Misura, impara, continua
Ti interessa sapere quanti visitatori unici al giorno arrivano sul tuo sito? Tracci le visite di rimbalzo? Vuoi vedere dove solo geolocalizzate le persone che visitano il tuo sito? Nel caso la tua risposta sia sì avrai inserito un codice di analytics sul tuo sito (se invece hai risposto no, chiamaci che ne parliamo…). Ecco, dovrai fare lo stesso con l’app, installa un codice di tracciamento appositamente dedicato alle app e potrai capire come le persone utilizzano il tuo prodotto.
Se fai pubblicità non dimenticare di installare gli sdk per l’advertising, la piattaforma su cui appoggerai le tue campagne avrà certamente il codice per il tracciamento.
Questa è la base per avere i dati da analizzare su cui lavorare! Imposti la strategia, misuri l’andamento, impari, misuri e continui!

  1. Le app diverse sono circa un milione e mezzo mezzo per ogni store principale. FONTE DATI: Apple financial quarter e Google Play