Come ottimizzare una campagna di Google Adwords per mobile

Che Google stia dando molta importanza ai siti mobile, ormai è un dato di fatto. Stiamo tutti aspettando il 21 aprile per vedere le modifiche del ranking per i siti mobile dovuti all’aggiornamento dell’algoritmo del motore.

Oggi però ci vogliamo concentrare su come ottimizzare le campagne Adwords destinate ai device mobili.

come ottimizzare campagne adwords per mobile

L’ottimizzazione delle campagne rivolte al traffico da smartphone non sta infatti solo nell’adeguamento dell’offerta per i device. Per quanto sia importante stabilire un’offerta che garantisca un posizionamento dell’annuncio tra la prima e la terza posizione (non si vede la spalla destra laterale del motore su smartphone), non è sufficiente a rendere performante la nostra campagna.

Cosa bisogna fare per migliorare il rendimento della campagna adwords per mobile?

Possiamo lavorare su più piani, Google mette a disposizione un documento che elenca una serie di domande di controllo per effettuare un’autoverifica della campagna.

Gli aspetti che si devono tenere in considerazione, secondo il documento, sono:

  • Creatività ed estensioni degli annunci per dispositivi mobili
  • Targeting su device
  • Misurazione del rendimento
  • Offerte

Cosa significa tenere in considerazione l’aspetto della creatività e delle estensioni degli annunci per dispositivi mobili?

Significa che quando sto proponendo il mio annuncio ad un utente che naviga in mobilità, devo tenere ben presente il contesto di utilizzo. Fornire dei sitelink permette all’utente di poter trovare le informazioni che cerca in modo più immediato, direttamente sull’annuncio. In questo modo ho anche la possibilità di aumentare il CTR% dei miei annunci, con tutto ciò che ne consegue a livello di punteggio di qualità, di pubblicazione e di engagement dell’utente.

A livello di copywriting dell’annuncio per Google Adwords il consiglio è quello di creare due righe descrittive di senso compiuto ed autonome l’una dall’altro, questo sempre per motivi di spazio. Capita infatti a volte che la prima riga descrittiva venga pubblicata di seguito al titolo in modo da lasciar spazio alla seconda riga, quindi devono avere un senso compiuto e svincolato una riga dall’altra.

Per quanto riguarda gli annunci display, invece, bisogna tenere in considerazione i formati supportati dai dispositivi mobili.
Quali sono i formati di banner supportati da mobile?
Questi: 320 x 50, 300 x 250, 728 x 90.

Targeting su device mobiele, significa, chiaramente, selezionare come target gli utenti da mobile. Il traffico da device mobili ha raggiunto ormai il 60% (Fonte dati ShinyStat, conferenza Be-Wizard! 2015) ed è destinato a crescere ancora. Di fronte a questo dato molto significativo, non si può non tenere in considerazione il mobile in una strategia di PPC!

Monitorare il rendimento delle campagne per mobile, significa in primo luogo, aver configurato correttamente le conversioni sul sito mobile. Attenzione, in caso abbiate due siti distinti per desktop e per mobile, accertatevi di avere il codice di monitoraggio delle conversioni anche sulla versione per mobile!

Misurate il valore totale dei dispositivi mobili, tenendo in considerazione anche le conversioni assistite, cioè quelle che hanno effettuato una visita da mobile, durante il processo di conversione.

La navigazione da device mobile è ormai una pratica consolidata da parte degli utenti, dobbiamo quindi necessariamente includere smartphone e tablet nelle nostre strategie, tenendo bene a mente la differenza d’uso del device e il contesto di navigazione dell’utente.
Adwords ci offre la possibilità di offrire un’esperienza strutturata per gli utenti che navigano da device mobili, dobbiamo sfruttare queste funzionalità e misurare il rendimento delle campagne per mobile. Solo provando e testando saremo in grado di comprenderne la reale efficacia.