Privacy e Sicurezza in Facebook

Negli ultimi tempi ricevo segnalazioni di amici e amiche che si trovano impreparati, problemi concreti legati fondamentalmente alla privacy ed alla sicurezza in Facebook. Il post è a loro dedicato nella speranza di rendere cosa utile. Difendere la propria privacy con i mezzi che Facebook assegna ad ogni utente è possibile, not easy but possible. Vediamo da dove cominciare.

Per prima cosa.

Molti sono coloro che non vorrebbero rendere pubblica la lista delle proprie amicizie.

Come fare? Semplice.

Una volta loggato/a, richiamo la mia sezione dedicata ai miei amici:

https://www.facebook.com/friends

Modifica Privacy

Modifica Privacy

In alto sulla lista degli amici troverò l’icona con la matita, quella dell’editing e cliccandola potrò scegliere la voce “Modifica privacy”.

Qui abbiamo finalmente la possibilità di non far vedere ad amici e conoscenti ma anche a estranei quali sono le mie amicizie, le pagine o persone seguite e l’elenco di tutte le mie amicizie.

La funzione è utile quando, per esempio, non gradisci che qualcuno faccia la “rincorsa” delle tue amicizie per aumentare la propria popolarità o ancora quando tra le amicizie ci sono ex di turno che insieme ad un bar non si siederebbero mai allo stesso tavolo per conversare con te.

Privacy Amici

Privacy Amici

Il mio consiglio è quello di non lasciare che Facebook decida per noi, ma di decidere sulla base della propria attività, amicizie e relazioni. Facebook deve essere pensata nella stessa logica della piazzetta dove trascorriamo i pomeriggi d’estate. Tutti sono amici ma poi c’è amicizia e amicizia ed è giusto differenziarle.

Altra considerazione. Quando esprimiamo un’idea su Facebook, ricordiamoci che il commento, la foto o quanto scriviamo avrà ottime possibilità di diventare pubblico.

Sebbene il mio profilo possa avere una privacy “stringente”, quando scrivo sulla bacheca di un amico o su una pagina di una azienda, la privacy che prevale è quella dell’amico o dell’azienda.

Nello specifico tutto quanto viene scritto sulle pagine “aziendali” di Facebook diventa di pubblico dominio ed indicizzato da Google (in generale dai diversi motori di ricerca).

Inoltre se quanto posto viene poi condiviso da amici, quel contenuto condiviso passerà ad avere la “privacy policy” dell’amico (esiste un’opzione per evitarlo, se necessario contattatmi che ve la indicherò).

Alert Facebook

Alert Facebook

Sempre in merito alla privacy può essere utile accedere al “Registro delle attività” che si trova cliccando sulla freccia in basso accanto al lucchetto, in alto a destra sulla nostra Home. La freccia apre un menu ed al suo interno troviamo sia Impostazioni che Registro delle attività. Il registro segnala in ordine cronologico decrescente tutte le nostre attività su FB. Se qualche attività non la riconoscete, il vostro account è sicuramente compromesso.

Per quanto concerne la sicurezza. Il cuore del sistema si trova in “Impostazioni” e da lì in “Protezione”.

La prima voce vi permette di avere segnalazioni via sms o email rispetto agli accessi anomali. “Puoi ricevere delle notifiche quando viene effettuato l’accesso al tuo account da un computer o dispositivo mobile che non hai mai usato prima”.

Altra feature utile è Luogo d’accesso, perchè vi segnala tutte le location da cui vi siete collegati. Se tra gli accessi a Facebook trovate connessioni da paesi dove non siete mai stati, allora la vostra sicurezza in Facebook potrebbe essere compromesso (salvo errori di localizzazione dell’IP da parte di FB).

Spero che alcune delle informazioni fornite vi siano state utili. Prossimamente su questo canale, altre feature più avanzate per la vostra sicurezza in Facebook.

Buon Facebook a tutti/e.